Blog

Una sezione dove poter seguire news ed eventi legate al settore dell'advertising.

24 giugno 2020

Bonus Pubblicità 2020 e credito d’imposta servizi digitali

Tutto quello che c’è da sapere sulle novità per l’editoria digitale dalla conversione in legge del “Decreto Rilancio”

Bonus Pubblicità 2020 e credito d'imposta servizi digitali

Questo momento epocale per la storia del Paese sta presentando diverse sfide sul fronte dell’Advertising, con un trend generale in forte contrazione: occorre quindi offrire al mercato della pubblicità qualcosa che deve rappresentare davvero una necessità.
È per questo motivo che da sempre Evolution ADV spinge al massimo sulla tecnologia per offrire qualità e KPI agli investitori, supporto SEO, strategico e consulenziale a 360° a favore degli editori.
Continueremo a farlo con maggiore forza, determinazione e convinzione in queste fasi delicate, perchè siamo sicuri che solo così potremo cogliere tutti insieme le grandi opportunità offerte da questa particolare fase storica.
Vogliamo dedicare un focus informativo sulle novità introdotte dal Decreto Rilancio (il DL 34/2020 al momento in fase di conversione) sul fronte delle agevolazioni fiscali per editori, centri media ed altri operatori del mondo dell’informazione digitale.

Le principali novità riguardano:

  • il bonus pubblicità;
  • il credito d’imposta per i servizi digitali.

Bonus pubblicità 2020: cos’è cambiato rispetto allo scorso anno

Il bonus pubblicità è un’agevolazione fiscale, da utilizzarsi sotto forma di credito d’imposta pari al 50%, per tutte le realtà che vogliono investire in pubblicità, incentivando gli investimenti su giornali (cartacei e digitali), televisione e radio (non partecipate dallo Stato) qualificati tramite la registrazione al Tribunale.

La prima novità introdotta dal Decreto Rilancio è rivolta agli investitori e riguarda il Bonus Pubblicità: il suo valore passa al 50% per tutto l’anno 2020.

Rispetto all’anno scorso viene eliminato il riferimento al valore incrementale: di conseguenza, si potrà calcolare il credito di imposta sul valore assoluto degli investimenti pubblicitari posti in essere nel 2020, a prescindere da quale incremento relativo si sarà verificato a posteriori.

Il nostro team commerciale sta lavorando per assicurarsi che centri media e clienti siano correttamente informati rispetto a questa novità e che usufruiscano del Bonus Pubblicità investendo sulle testate giornalistiche registrate presenti nel network Evolution ADV.

Resta infatti inalterata la previsione per la quale il credito d’imposta è concesso esclusivamente per gli investimenti pubblicitari posti in essere nei confronti di testate giornalistiche regolarmente registrate.

Per questo motivo invitiamo gli editori digitali che dovessero essere proprietari di siti web che operano sotto forma di testate giornalistiche a regolarizzare eventuali posizioni ancora pendenti, al fine di rientrare fra i soggetti potenzialmente in grado di garantire questo beneficio fiscale ai propri clienti.

Quali sono i vantaggi di diventare una testata giornalistica registrata:

  • beneficio degli investimenti guidati dal Bonus Pubblicità
  • la possibilità di richiedere sovvenzioni e contributi statali ed europei
  • la possibilità per i collaboratori che lavorano alla stesura dei contenuti di acquisire il patentino da pubblicista
  • la possibilità da parte del direttore di fare richieste di accreditamento presso i soggetti di interesse, per ricevere comunicazioni e informazioni ed essere invitati alle conferenze stampa
  • effetto positivo sull’immagine del prodotto editoriale, che agli occhi del mercato e degli utenti acquisisce autorevolezza e spessore in termini di “brand”

Quali sono i requisiti per diventare una testata giornalistica registrata:

  • iscrizione presso il registro della carta stampata tenuto dai Tribunali
  • iscrizione presso il registro degli operatori di comunicazione (ROC) tenuto presso il Ministero dello Sviluppo Economico
  • nomina di un direttore responsabile (che deve essere un professionista iscritto all’albo dei giornalisti o pubblicisti)
  • la pubblicazione dei contenuti deve essere di carattere periodico (quotidiano, settimanale)

La registrazione di una testata giornalistica si richiede presso la cancelleria del tribunale nella cui circoscrizione il sito web abbia la sede della propria redazione. Consigliamo sempre di richiedere al tribunale di competenza le modalità e i documenti necessari per la registrazione, in quanto questi possono subire delle variazioni.

Nuovo credito d’imposta del 30% sui servizi digitali

Il Decreto Rilancio ha introdotto un’altra importante novità: agevolazioni sotto forma di un credito di imposta pari al 30% della spesa sostenuta nel 2019 per l’acquisizione:

  • dei servizi di server
  • dei servizi di hosting
  • dei servizi di manutenzione evolutiva
  • dei servizi di information technology di gestione della connettività

I requisiti previsti per beneficiare del credito di imposta sono due:

  • anche in questo caso, essere aziende editrici di quotidiani online regolarmente registrati presso il registro della carta stampata tenuto dal Tribunale di riferimento ed al Registro degli Operatori della Comunicazione (ROC) tenuto presso il Ministero dello Sviluppo Economico
  • occupare almeno un lavoratore dipendente a tempo indeterminato

Limiti e modalità per beneficiarne sono previsti nel testo dell’articolo 190 del Decreto Legge 34/2020.

Il credito di imposta del 30% per l’acquisto dei servizi digitali potrà essere utilizzato solo in compensazione dentro il modello F24.

Anche in questo caso non possiamo non segnalare l’esiguità dei fondi disponibili, nella speranza che tutti insieme si riesca a far comprendere al legislatore l’importanza di dedicare maggiore attenzione al nostro settore.

Ad ogni modo, le spese sostenute nel 2019 per i servizi che daranno diritto alla fruizione del tax credit digitale del 30% dovranno essere certificate da un professionista o intermediario abilitato all’apposizione del visto di conformità.

Per le modalità pratiche e, soprattutto, il codice tributo da utilizzare in compensazione, attendiamo un provvedimento ad hoc da parte dell’Agenzia delle Entrate, da emanarsi entro 30 giorni dalla conversione in legge del decreto.

Se vuoi saperne di più, che tu sia un editore, un inserzionista o un’agenzia, contattaci.

© 2020 Evolution adv
Evolution adv s.r.l. | Via di Vigna Fabbri, 5 - 00179 Roma - Codice fiscale/P.IVA: 14074001000 - N. Rea: RM-1494334 - Reg. Roc n. 31297/2018